CHI SIAMO
AUDIOTEL
VOCE
INTERNET
NEWS
CONTATTACI
Buona Sera
Sabato  20  Ottobre  2018
servizi e mezzi per le telecomunicazioni
NEWS
ALTRE NEWS
Lea Di Leo: pornostar all“ombra di Mauro Marin


Milano - Chiamami amore, che non te ne pentirai, fino alla prossima bolletta. Vi č mai capitato di imbattervi in tarda serata, in quelle trasmissioni, dove una giovane donna si spoglia e parla al telefono con individui che le dicono come mettersi e cosa fare, a 5 euro al minuto? Voci del tutto irriconoscibili di onanisti falliti al limite del suicidio, sudati e in mutande che godono nel disporre di una pornostar rifatta a mezzo linea telefonica e al costo di due mensilitą del loro misero guadagno. Antenne provinciali che dopo le 2 del mattino si trasformano in un ricettacolo di disperati a cui la vita sociale ha riservato fallimenti innominabili. Queste persone esistono, non sono personaggi di un romanzo horror, hanno diritti civili e votano, nonostante stiano progressivamente perdendo anche l“uso della lingua italiana, vivono considerando la cornetta del telefono un sostitutivo del loro pene. Ma chi sono le benefattrici, quelle donne che spacciano felicitą divulgativa in cambio di un compenso astronomico?

Sonia Faccio da Castelfranco Veneto č una donna splendida e fine, con due occhi molto belli e un sorriso disarmante. Dopo una relazione andata male, decide di intraprendere una nuova carriera nel mercato dell“intrattenimento per adulti. Non una pornostar perņ, una regina dell“hot essenziale. Dopo essersi trasformata in Lea di Leo, comincia a frequentare la movida che si addice ad una ragazza della sua naturale bellezza, calciatori e registi famosi che si intrattengono in dolce compagnia, la sua, per alcuni incontri. Lea ha deciso di confessare sč stessa: a breve uscirą la sua biografia scritta in collaborazione con la giornalista Francesca De Vincenzi. "Devono tremare calciatori di serie A, B e C - ha dichiarato la trevigiana ad Antennatre - e poi tutti i responsabili degli 899, truffa legalizzata nella quale mi sono trovata coinvolta per cinque anni ma che sicuramente ha la copertura di qualche politico e che č ora di smascherare".

Particolarmente attesi, e vendibili, gli aneddoti su cantanti e mondo della tv, oltre che scrittori e giornalisti. Un 10 e lode a un giocatore del Parma, mentre un milanista , sposato di fresco, si deve accontentare di un misero 7 (senza lode e senza infamia). Ma la palma d“oro per il peggiore, va ad un supposto bellone del Livorno 4 meno meno, "non sapeva nemmeno cosa fare".

Capitolo Tv, dopo essersi intrattenuta con un ex gieffino, che si vocifera annusasse in maniera seriale i suoi indumenti intimi, la signorina ha sconfinato anche nell“Isola dei Famosi, utilizzatore finale uno sportivo: "Gli concedo un 6 meno, perchč ha fatto il minimo indispensabile, non riusciva a starmi dietro" . Dopo lo scandolo degli 899 che l ha vista protagonista, suo malgrado, e di cui promette di narrare ogni particolare, Lea si č momentaneamente fermata per scrivere le sue memorie. "Siamo in contatto con quattro editori - ha dichiarato la di Leo - valuteremo la proposta migliore. Il testo si aprirą con la mia infanzia per chiudersi con l’esperienza negli 899. Ho pensato di scriverlo per rispondere ai migliaia di fans che ogni giorno mi bombardano di domande: vogliono sapere tutto di me".

"Pronto Lea?", "Dimmi amore", "Ti giri e ti abbassi un po“ voglio vederti da dietro", " Certo tesoro". Se la vita fosse solo questa.

Paolo Quaglia.



Data:  Martedi  27  Aprile  2010

Fonte: http://www.voceditalia.it